REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE 2016

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE 2016

 

 

Decreto del Presidente della Repubblica 27/09/2016

 

 

Pubblicato sulla G.U. 227 del 28/09/2016

 

"Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione"

 

Sulla scheda della votazione sarà presente il seguente quesito:

 

Approvate il testo della Legge costituzionale concernente

"Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario,la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni,la soppressione del CNEL  e  la revisione del titolo V della parte II della  Costituzione"  approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  n.  88  del  15 aprile 2016?».

 

  

COME VOTARE   

Le urne saranno aperte dalle 7 alle 23 del giorno 4 DICEMBRE 2016.
Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura della votazione.

 

 

 

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO

In occasione di Elezioni Politiche e/o Referendum,  gli italiani residenti all'estero ed iscritti all'AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all'Estero) votano per corrispondenza.

In alternativa è loro facoltà votare in Italia, nel Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, esercitando apposita opzione presso l' Ufficio Consolare competente entro il giorno 8 ottobre 2016. L'opzione dovrà essere inviata al Consolato Italiano di riferimento tramite consegna a mano, invio postale o telematico e corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento d'identità valido.

Le eventuali opzioni esercitate in occasione di precedenti consultazioni non hanno più effetto.
 
 

 

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

E' previsto il voto per corrispondenza degli elettori (e dei loro familiari conviventi) che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero, anche se non sono iscritti nell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero.
La permanenza all'estero deve essere di almeno tre mesi ed in tale periodo deve ricadere la data di svolgimento della consultazione.
L'opzione per il voto per corrispondenza deve pervenire al comune di iscrizione nelle liste elettorali entro e non oltre il trentaduesimo giorno antecedente la votazione in Italia, ovvero entro il  2 novembre 2016, con le seguenti modalità:

-A MEZZO FAX AL NUMERO 055 844275
-PER POSTA ALL'INDIRIZZO: COMUNE DI VICCHIO, VIA GARIBALDI N. 1, 50039 VICCHIO (FI)
-PER POSTA ELETTRONICA (anche non certificata) ALL'INDIRIZZO EMAIL:
protocollo@comune.vicchio.fi.it

solo per chi è dotato di una casella di posta elettronica certificata all'indirizzo PEC del comune: comune.vicchio@postacert.toscana.it

-RECAPITO A MANO all'Ufficio Protocollo del Comune di Vicchio, Via Garibaldi n. 1, Vicchio, anche da persona diversa dall'interessato.

IN OGNI CASO IL  MODULO DI RICHIESTA DOVRA' ESSERE FIRMATO DAL RICHIEDENTE, CORREDATO DI COPIA DI DOCUMENTO DI IDENTITA' VALIDO E DOVRA' NECESSARIAMENTE CONTENERE L'INDIRIZZO POSTALE ESTERO AL QUALE VERRA' INVIATO IL PLICO ELETTORALE

 

 

 

VOTO DOMICILIARE PER ELETTORI AFFETTI DA GRAVISSIME INFERMITA'
L'elettore che si trovi nella situazione di cui sopra il cui allontanamento dall' abitazione risulti impossibile, anche con l'ausilio del servizio di trasporto organizzato per portatori di handicap o che si trovi in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, e' ammesso al voto domiciliare.
Dal 25 OTTOBRE AL 14 NOVEMBRE 2016  l'elettore deve presentare apposita dichiarazione attestante la volonta' di esprimere il voto a domicilio allegandovi copia della tessera elettorale e un certificato rilasciato dal Funzionario Medico della ASL che attesti l'esistenza delle condizioni di infermità di cui sopra.